Prima dello start di ogni campionato che si rispetti, c’è tanta attesa e aspettativa su quello che può essere la stagione. E’ un ragionamento che fa qualsiasi pilota: Sarò veloce? Dove mi posso piazzare contro i miei avversari?
Solo il tempo può dare le risposte che ogni pilota pone a se stesso prima dell’inizio di ogni campionato.

Anche noi, prima del Thursday, avevamo deciso di dare una sorta di presentazione per ogni team, con il loro schieramento, le loro considerazioni ed anche le nostre aspettative su quello che il team poteva fare durante il campionato.
E adesso siamo qui, a buttare giù queste quattro righe dopo il Gran Premio di Spa, in attesa della gara casalinga di Monza, in programma questo Lunedì (NON DIMENTICATELO).

 

Tra gli addetti ai lavori della Formula 1, è prassi suddividere la stagione in tre fasi: l’inizio di campionato, la stagione europea e la stagione asiatica.
Con il Gran Premio di Monza si chiude la stagione europea, e solitamente si arriva alla tappa brianzola con i rapporti di forza già ben consolidati. Sappiamo se un team ha fallito la stagione, se è in grado di giocarsela oppure se è nettamente superiore agli altri.
Seppur ancora il GP di Monza non è stato disputato, abbiamo visto andare in scena 11 appuntamenti dei 18 presenti in calendario, più di metà stagione, e quindi per questo motivo, ci sembrava giusto fare questo piccolo approfondimento, su cosa di sta lasciando il Thursday Championship in ottica F1 2019.


DAVID DOMINATORE, MA GLI ALTRI?

Tutti in fondo sapevamo che David7712399 era il candidato numero 1 per la vittoria finale. Pochi però, si sarebbero immaginati un simile distacco già nei primissimi appuntamenti della stagione.
Già, strano perchè dopo il GP del Bahrain in testa al mondiale c’era FAAAreIGHT. Ok, ma gli altri?
E’ innegabile che un tale dominio è stato favorito anche dalla mancanza di rivali che potessero mettergli i bastoni tra le ruote.
Il campione in carica FedeRRR92 vanta in questo Thursday un solo podio in Spagna ed un arancinA nelle qualifiche di Germania: un po’ troppo poco.
Il suo principale antagonista FAAAreIGHT ha dato forfeit per la parte centrale della stagione e tornerà quando i giochi saranno già decisi. Gli altri, tra sfortune e circostanze varie, sono usciti fuori dai giochi già da un bel po’ di tempo.

GIORDI, MA COSA COMBINI?

Chi lo conosce da più tempo forse sa a cosa mi riferisco.
Abbiamo conosciuto GiordiBruno10 all’incirca un anno fa. E’ entrato nel Thursday Championship solamente nella penultima tappa in Brasile: tempo di fare la pole, bucare e finire il campionato.
Ad inizio gioco era veramente veloce, adesso non si riconosce più.
16 i punti raccolti in questo campionato, tutti nel GP del Canada, dove sembrava fosse iniziata la sua stagione. Invece adesso, conta un folto numero di assenze e tantissimi ritiri che ne hanno compromesso la sua stagione.
Speriamo per lui che questa seconda parte di stagione possa essere decisamente migliore della prima..

RESCHETTA, VORREI MA NON POSSO..

Chiunque ci abbia corso contro, sa che Simone è un pilota velocissimo e tra i più forti del campionato.
Inizio di stagione altalenante per lui, ottimi risultati in Bahrain e in Spagna, altri meno buoni come l’Australia, Monaco e Canada.
Tuttavia, nell’ultimo periodo reschetta ha avuto una crescita in termini di velocità, ma sopratutto di risultato che ci hanno fatto rivedere il reschetta visto l’anno scorso nel Thursday Championship. Dalla Francia in poi è ritornato sui suoi risultati, a podio in Germania, Ungheria ed anche in Belgio. Ottimo così.

JR_RASMUS, LA LUCE IN FONDO AL TUNNEL

Parliamoci chiaro, l’inizio di JR_Ramus è stato molto al di sotto delle aspettative. In Australia è andata molto male per lui con un ritiro. Sembrava stesse iniziando il suo campionato in Cina dove ha fatto una strepitosa rimonta fino al quarto posto, salvo poi sprofondare nuovamente dalla Spagna fino in Francia.
Luce in fondo al tunnel perchè?
Perchè dopo il GP Francese qualcosa è cambiato. Sappiamo che Luca non ha tanto tempo per allenarsi ma sappiamo anche che se vuole qualcosa di grande lo sa ancora fare.
Ottimi piazzamenti dal Gran Premio di Silverstone fino ad adesso. In pista, a Spa, è arrivato secondo, poi sceso più indietro per via delle penalità, ma comunque si è visto che è sempre stato dentro la lotta, e questo non può fare altro che piacere vederlo.

DEA BENDATA CI SEI? ESISTE ANCHE LINUS

Probabilmente Linus riderà per non piangere, perchè questo mese di Maggio per lui è stato qualcosa che dovrà dimenticare il più presto possibile.
La sua prima parte di stagione è stata abbastanza altalenante. Per un breve periodo è stato anche in terza posizione in campionato, figlio anche di un ottimo quinto posto in Bahrain, un ottima rimonta in Cina, ottimo piazzamento anche in Canada. Da lì in poi il nulla.
Fa veramente strano tutto ciò, perchè i suoi piazzamenti finali non sono frutto di prestazioni deludenti, di ritmo gara inesistente, ma di situazioni di brevi attimi che gli compromettono l’intera gara.
Eccetto Francia, dove obiettivamente il passo gara era un po’ deficitario, è incredibile come nelle lotte Linus vada a rompere un flap o addirittura girarsi come sa ben fare Vettel da un po’ di tempo a questa parte. Speriamo per lui che in questa seconda parte di stagione possa lottare senza dover avere ulteriori problemi.

LE WILD CARD: OGNI CATEGORIA HA IL SUO MATTIA PASINI

Solitamente, quando in un campionato si parla di Wild Card, si pensa (a volte erroneamente) ad un pilota lento, il classico chiudi schieramento, quel pilota non in grado di stare al passo con gli altri.
Non è il caso delle due nostre Wild Card, CristianPa8 e Miche17_05_.
CristianPa8 era un incognita tutta da scoprire. E’ entrato in Francia e si è subito messo in evidenza per il grande passo gara.
Per lui 5 gare, terzo posto in Francia e Gran Bretagna, un quarto posto in Germania ed uno sfortunato ottavo posto in Belgio. Risultati che gli hanno fatto scalare la classifica piloti in pochissimo tempo. Non sta facendo rimpiangere FAAAreIGHT, no?
L’altra Wild Card di lusso in questo caso è Miche17_05_. Probabilmente ora come ora è l’unico vero antagonista di David7712399, uno dei pochi a metterlo veramente in difficoltà.
Per lui in Belgio è arrivata la prima vittoria, più che meritata direi.
C’è da dire anche che Michele non è una novità in quanto ha già disputato qualche gara dello scorso Thursday. Perchè non è partito come titolare all’inizio? Beh, chiedetelo a lui..

SISIE…CHI?

Non tutti lo conoscono, anzi, lo conoscono in pochi. Ma tra quei pochi ci sono io, e vi posso dire che sta mancando uno dei piloti che mi ha sorpreso di più nell’ultimo periodo, e questo mi dispiace veramente.
Perchè nella Rookie Cup del Legend ha vinto svariate volte e poteva vincere ancora di più. Purtroppo, per quel poco che ha corso nel Thursday, non è mai sembrato in palla, chissà per quale motivo..

SUPERMOLLY, L’EAU ROUGE TI DICE QUALCOSA?

Chi ha visto la gara di Spa sa a cosa mi riferisco. Chi ha visto il suo incidente preciso davanti ai suoi occhi (proprio io) sa di cosa sto parlando.
Beh, che dire, nel mentre che Daniele sta ancora urlando per quell’uscita di pista (Eau Rouge con gomme medie fredde a full gas MAI), possiamo dire con tranquillità che sta facendo la sua ottima figura in questo Thursday Championship.
Sul giro secco ha fatto dei passi MOSTRUOSI, deve lavorare ancora sul passo gara ma ancora c’è tempo.
Rimane impressa la sua bellissima prestazione nel principato di Monaco, che gli è valso il terzo posto, e permettetemi di dire che, un terzo posto a Monaco senza fare danni e quant’altro, è come una vittoria.
Bravo Daniele, continua così. Ok però adesso scendi dall’auto.

VOTO 0 A CHI HA IL CORAGGIO DI CHIAMARSI RAGHUNATHAN

In settimana abbiamo visto una delle cose più scandalose che questo portale potesse mai sopportare. Lagga40 ha la felice idea di modificare il proprio nick in F1_Raghunathan.
Tuttavia, pensando a questo inizio di campionato, mai nome fu più azzeccato, perchè sinceramente Lagga (lo chiamerò sempre così) non ha mai realmente trovato il bandolo della matassa. Sono arrivati risultati un po’ scadenti per i suoi standard. Per rendere idea di tutto ciò, il suo miglior piazzamento è stato un settimo posto in Canada e in Belgio. Per il resto, piazzamenti in bassa classifica.
Fortunatamente per lui, adesso arriva Monza, sperando che sia un nuovo inizio..

LA LEGGENDA DI RAFFASEB

C’è chi narra di averlo visto tra la lista dei partecipanti, c’è chi addirittura dice di averlo visto fare il primo giro in Australia per poi ritirarsi da tutto.
Dell’esperienza nel Thursday di raffaseb non abbiamo molto da dire, forse potranno dirci qualcosa in più Lagga e linus, vero?